Siamo appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Siamo uno specchio capovolto della realtà, fuori c’è il patriarcato qui una "società gilanica", fuori c’è il petrolio qui siamo pro E-Cat: per previsioni sull’esterno invertite (quasi) sempre i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

BACHECA DEL BLOG

22passi è un blog non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti dovrebbe appartenere solo ai rispettivi autori. In ogni caso (cfr. Sentenza Corte di Cassazione n. 54946 del 27 dicembre 2016), le persone fisiche o giuridiche che si reputassero diffamate da determinati contenuti, possono chiederne la rimozione contattando via email l'amministratore del blog (vd. sezione "Contatti") e indicandone le "coordinate" (per es. link, autore, data e ora della messa on line).

lunedì 22 maggio 2017

Vaccini: la caccia alle streghe è in atto.


Oggi pomeriggio mi sono imbattuto su fb in un post toccante e - in tutti i sensi - condivisibile.
Sui vaccini. Dr. Michela De Mattio - medico internista

QUANDO CI SI VENDE, POI ARRIVA IL CONTO DA PAGARE-VACCINI E ALTRI CAPRI ESPIATORI DI UN SISTEMA DI POTERE

Scritto il 21 maggio 2017

Non sono mai stata contro i vaccini o le vaccinazioni, sono a favore della Salute, della Prevenzione e del Buon Senso.
Considerare Salute o Prevenzione un decreto legge che comporta l’obbligatorietà delle vaccinazioni per l’iscrizione a scuola, portandole da 4 a 12 è un atto di follia pura. Tuttavia era da aspettarselo, o almeno io in quanto medico me lo aspettavo.
Il decreto legge peraltro, qualora non rispettato, comporterebbe la sospensione della patria potestà. Il decreto prevede infatti che il genitore inottemperante venga segnalato dall’ASL al Tribunale, laddove richiami e e fino a 7.500 euro non bastassero.

Ora a me scappa da ridere. Mi scappa sempre da ridere quando mi trovo a disagio.
Qui, va detto, sono nell’imbarazzo più totale.
Per come funziono, però, sono abituata a chiedermi il perché delle cose, ovvero qual è lo scopo per il quale alcune cose accadono.
Ad esempio, mi piacerebbe tanto che i medici parlassero, che ogni medico parlasse in scienza e coscienza per una volta. Perché alla fine è solo di questo che si tratta: di parlare delle nostre competenze acquisite e poi sperimentate sul campo per anni e anni.
Per quale scopo non parliamo?
Per ignoranza? Imperizia? Per paura?
Certo il dr. Gava è stato radiato. Che bel capro espiatorio eh
Si stringe il culo a molti, troppi medici. Perdonate il francesismo.
Attualmente, secondo L’ Ansa, in tutta Italia sarebbero una decina, al momento, i procedimenti disciplinari noti aperti a carico di medici che sosterrebbero posizioni antiscientifiche.
Maurizio Scassola, peraltro ha messo in guardia la categoria con il ditino alzato affermando: “ormai sono le dilaganti posizioni anti-scienza: stiamo vivendo un periodo molto pericoloso”.
Dico qualcosa come medico, quale sono:
Le vaccinazioni sono un atto medico, non un atto farmaceutico, non politico, non aziendale, non politico sanitario.
Le vaccinazioni vanno somministrate in tempi e modalità seriamente ponderate, e che non possono essere valutate se non ad personam.
Questo perché i bambini, come ogni medico sa bene anche quando sceglie di non dirlo, spesso hanno un sistema immunitario debole, e se non francamente portatori di una patologia, spesso sono portatori di disfunzioni strettamente correlate al sistema immunitario. Ciò può creare quello che scientificamente viene definito uno squilibrio vaccino-indotto che sarà tanto più grave quando più debole è la risposta immunitaria del bambino in quel momento.
Questo vale anche per gli adulti, ma nemmeno di questo si parla: considerate che negli ultimi anni sono usciti studi su riviste scientifiche di alta rilevanza che riportano dati validati di come eventi anche solo emotivi modifichino la risposta immunitaria: è stato dimostrato che una diagnosi comunicata male comporta la caduta del 50% della risposta immunitaria dei linfociti T CD4+ in quanto esito post-traumatico. (I linfociti T helper (T4) vengono denominati linfociti CD+3/CD4+ perché oltre a esprimere l’antigene CD3, possiedono l’antigene CD4 che conferisce ai linfociti la proprietà di stimolare o aiutare (helper) in linfociti B a produrre anticorpi).
C’è un’altra cosa: noi medici non sappiamo assolutamente nulla sui nuovi vaccini dato che riceviamo “informazioni scientifiche” solo dagli informatori farmaceutici pagati dall’industria farmaceutica o tramite convegni e seminari organizzati da queste ultima. Tuttavia sappiamo perfettamente come funziona il sistema immunitario, cosa lo fortifica, cosa lo deprime e tanto dovrebbe bastare per mettersi una mano sulla coscienza.
Un comportamento medico basato su scienza e coscienza, un comportamento scientifico deve prendere in considerazione questi fattori che sono solo alcuni dei fattori importanti.
Perché non accade? Qual è lo scopo per cui tutti parlano di vaccini e si scannano sul web e i medici tacciono ovunque e comunque?
Se facciamo un passo indietro tutto è comprensibile:
Se ti vendi allo Stato, alle sue nuove Politiche e alle sue Istituzioni Aziendali Sanitarie, poi ti viene presentato il conto.
Il recente disegno di legge in materia di responsabilità professionalità medica ha illuso i medici che questa legge avrebbe salvato loro il culo e molti hanno festeggiato non svolgendo nemmeno un secondo lo sguardo a chi ci hanno rimesso davvero: i pazienti, i loro pazienti, quelli che abitano posizioni deboli.
Non si sono però resi conto, i medici, che questo disegno di legge ha salvato il culo solo alle Aziende Sanitarie creando una “normativa speciale” per la categoria che ha tolto il paziente dalla centralità del lavoro del medico e al medico il diritto di esercitare in libertà la sua professione.
La motivazione ufficiale di questa “normativa speciale” è stata quella del contrasto alla cosiddetta “medicina difensiva”, il fenomeno per il quale i medici, ormai, sotto la presunta pressione minacciosa di un contenzioso giudiziario crescente, sarebbero stati indotti, con sempre maggiore frequenza, più a badare all’illibatezza del loro certificato dei carichi pendenti che alla reale cura dei pazienti. A tal fine, obtorto collo, avrebbero disposto accertamenti e somministrato prestazioni di dubbia utilità agli effettivi fini terapeutici del paziente, pur di non esser tacciabili in alcun modo di negligenza o, soprattutto, imperizia.
Ma, noi del mestiere, lo sappiamo benissimo quanto sia una cazzata tutta questa storia.
Credo sia difficile per chiunque, anche per chi medico non è, sfuggire alla sensazione di trovarsi in presenza della coda della nobile onda lunga della legislazione di privilegio “ad qualcosa” in questo caso “AD PERSONAM, AD AZIENDAM” che ha segnato indelebilmente, “impreziosendolo”, l’ordinamento giuridico italiano nel ventennio berlusconiano; essendo a sua volta – quella legislazione – espressione di una connaturata tendenza delle classi dirigenti autoctone all’esenzione dal diritto comune, alla normativa di favore, all’insofferenza al controllo di legalità.
In questo caso, si tratta di una legislazione “ad professionem”, quella medica, che riesuma nella sostanza, antiche visioni afferenti al cosiddetto “paternalismo medico” e, soprattutto, prassi giurisprudenziali di favore verso gli epigoni di Ippocrate invalse in un’epoca in cui, ancora, il principio di uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge, affermato dall’art. 3 della Carta, non era considerato particolarmente vincolante, per così dire, da larghi settori del mondo giudiziario, anche di livello apicale.
La categoria medica si è venduta alle politiche economiche aziendali e ha venduto così l’atto della cura, della prevenzione, della Salute e ha ricevuto per così dire una sorta di protezione da queste nuove politiche sanitarie.
Ora queste stesse politiche pretendono che i medici ripaghino il favore fatto con la sudditanza, con la perdita della libertà di pensiero e di azione. La categoria dei medici oggi è una categoria di maggiordomi dentro la quale per fortuna ci sono delle persone che ancora sono capaci di un pensiero critico e autonomo.
Io non credo nella ribellione, non credo serva andare contro. In fondo i medici, come categoria, hanno una grande responsabilità in tutta questa situazione, l’hanno co-creata consapevolmente. Sono co-creatori di un Sistema Sanitario fallace, manipolatorio e ipocrita.
Se ci si vende, poi è untile lamentarsi.
E’ chiaro che questo non vale per tutti, sto parlando di categoria (dentro la categorie esistono le persone e le persone fanno la differenza)
Io, personalmente credo nella DISUBBIDIENZA, nel andare verso …
Verso cosa?
Verso la propria strada, verso ciò in cui ogni persona-medico crede, verso il paziente, verso l’essere umano lasciando andare paure,desideri di potere con tutti i suoi eventuali abusi.
In più credo ancora nella Magistratura che è perfettamente consapevole dell’Articolo 3 della Costituzione e dell’Articolo 32:
  • Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale [cfr. XIV] e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso [cfr. artt. 29 c. 2, 37 c. 1, 48 c. 1, 51 c. 1], di razza, di lingua [cfr. art. 6], di religione [cfr. artt. 8, 19], di opinioni politiche [cfr. art. 22], di condizioni personali e sociali.
  • La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.
Dr. Michela De Mattio
Medico Specialista in Medicina Interna.
Poche ore dopo la pubblicazione la sua stessa autrice ha preferito rimuoverlo... immagino molto bene a quale tipo di pressioni sia stata sottoposta nel frattempo.
Ho cancellato dal Blog il mio articolo in modo consapevole dopo averci riflettuto molto. Ciò che penso lo avete letto e tanto basta. Grazie a coloro che hanno compreso il senso della riflessione che non era contro nessuno ma a favore della libertà di scegliere di ogni essere umano. La libertà ci viene tolta solo quando lo permettiamo. In questo, in ogni evento c'è una corresponsabilità. Non potrebbe esserci un carnefice senza che ci sia qualcuno disposto a essere consapevolmente o inconsapevolmente vittima e questo era il senso dell'intera analisi, in ogni suo passo. Personalmente penso che ognuno per sé potrebbe iniziare a prendersi le responsabilità delle sue azioni e dei suoi pensieri per iniziare a cambiare ciò che non gli piace. Penso ogni cosa che ho scritto. Io non detengo alcuna verità, io ho espresso un pensiero basato su studio continuo ed esperienza tuttavia non ho voglia di discutere, configgere, ricevere insulti gratuiti da persone sconosciute senza che ci sia spazio per un confronto costruttivo. Questo probabilmente non è il luogo per niente di tutto questo.
Cosa fare? Ci ho riflettuto: ritengo che la cosa più giusta per tutti sia dare visibilità alle riflessioni così lucidamente esposte - in coscienza e scienza - da un medico. Se poi l'autrice mi chiederà di rimuovere questo mio post, eseguirò la richiesta.

La caccia alle streghe è in atto... e la degnissima testimonianza della Dott.ssa De Mattio ne è stata vittima. Ogni ulteriore commento è superfluo.

112 : commenti:

Silvio Caggia ha detto...

Vi piace la fiction?
Fantapolitica - fantascienza?
Allora immaginate per un attimo uno scenario surreale... Immaginate che domani rifacciano i conti bene e venga fuori che in realtà nella vostra regione la percentuale di copertura del morbillo è già il tanto agognato 95%, ma che per un qualche arzigogolo statistico, che fatichereste a capire, si sia dichiarato ufficialmente per sbaglio che era sceso all'85%...
E che però, proprio nella vostra regione scoppi una [solita, ciclica] epidemia di morbillo...
Quale sviluppo scegliereste a questa avvincente trama?

http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=50877&fr=n

Silvio Caggia ha detto...

Sempre in tema fantasy vi presento il genio della lampada...

“Non solo obbligo nelle scuole, allarmi anti scienza siano reato”

"Ho presentato una proposta di legge che invierò al ministro Lorenzin come memorandum e che trasformerò in emendamenti al decreto. Una proposta per vaccinarsi contro i no vax"

"La proposta prevede inoltre l’arresto fino a 3 mesi o l’ammenda fino a 10mila euro per chi diffonde 'notizie antiscientifiche, atte a generare comportamenti potenzialmente lesivi della salute individuale e di quella pubblica'. La pena è raddoppiata se a divulgare notizie antiscientifiche è una persona capace di avere impatto sull’opinione pubblica".
Finalmente mandiamo in galera Burioni allora?

Chiave di volta della proposta: "istituzione di un fondo specifico da 5 milioni di euro per il risarcimento dei possibili danni" [da vaccino]
Ahem... Mettiamo in galera subito il proponente?

http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=50895

superpyno ha detto...

Pazzesco. E' guerra....

Silvio Caggia ha detto...

Dedicata a Mario Massa:
"Diversamente dall’ISS, credo che, per governare tutte le complessità etico-medico-sociali (dal semplice uso di una linea guida alla somministrazione di un qualsiasi farmaco), non   bastino le evidenze scientifiche. Se fosse così semplice non si capirebbe perché la clinica non sia classificata tra le discipline nomotetiche anziché tra quelle idiografiche. I vaccini sono problemi idiografici. Perché negarlo?"

http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=50972

Silvio Caggia ha detto...

@Superpyno
"Pazzesco. E' guerra...."
https://m.facebook.com/groups/188386294959489?view=permalink&id=265602670571184

Silvio Caggia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

Scusate avevo sbagliato post...

superpyno ha detto...

@Silvio
L'ultima discussione in cui mi sono lasciato trascinare è stata con una mamma che conosco sul vaccino HPV. Le ho dato scheda tecnica e uno studio in cui i danni di grado severo erano calcolati in un 2.8 - 3.0%.
Ovviamente in inglese.
Risposta: " il mio inglese non mi permette di capire se mi stai dicendo la verità, quindi preferisco restare nella mia media ignoranza e ritenere le tue fonti non attendibili."
Mi sono aperto una bottiglia di Rum Demerara 18 anni e ho passato qualche minuto a rilassarmi...

bertoldo ha detto...

http://www.aifa.gov.it/content/litalia-capofila-le-strategie-vaccinali-livello-mondiale#.WSKatYgQ734.facebook

alessandro giuli ha detto...

@superpyno
Ma il demerara era di Samaroli?

Silvio Caggia ha detto...

Fatemi fare un po' l'antivax, che mi diverto...
“Nations that require more vaccine doses tend to have higher infant mortality rates.”
È giusto ragionare sui costi benefici, ma se noi nella situazione X da anni non abbiamo bambini morti per le malattie infettive, perché dobbiamo passare alla situazione Y in cui gli studi ci dicono chiaramente che si avranno più bambini morti, per i vaccini, ma non si possono avere meno di zero bambini morti per le malattie?
Mario, matematicamente mi segui?
https://comedonchisciotte.org/vaccini-lallarme-era-noto-al-governo-usa-da-anni-dati-ufficiali-terrificanti/

machtub ha detto...

Un post lucidissimo e totalmente condivisibile. Ormai troppe persone rinunciano alla salutare profilassi del dubbio. Mi auguro che la Dottoressa non abbia problemi, grazie comunque per la sincerità.

RED TURTLE ha detto...

Come al solito intervengo tardivamente nei vostri dibattiti, e sfrutto molte delle cose molto vere (o parzialmente vere) che avete scritto o riportato.

La migliore immunità che si può avere è quella dovuta all'infezione "naturale"... ed è per questo che ad esempio, non mi faccio vaccinare per l'influenza che considero pato-fisiologica.

Considero ogni coercizione medica una forzatura (ad eccezione dell'obbligo di terapia per malati di gravi malattie infettive , e soprattutto è scandalosa la persecuzione contro i medici dissidenti (anche se hanno torto).

Lo scopo dei vaccini è suscitare negli individui la produzione di anticorpi (ossia immunoglobuline, una sottospecie delle gamma-globuline del sangue).

In alcuni pazienti la produzione di una classe o di molte classi di immunoglobuline è più scarsa che nella norma, questi pazienti potrebbero essere identificati geneticamente prima della vaccinazione, con vari test che rilevano le AGAMMAGLOBULINEMIE, sia quelle legate a cromosoma sessuale X, che ad altri cromosomi.

Ora se si vaccina un bambino con un VIRUS VIVO-ATTENUATO, e questo ha geneticamente una scarsa capacità di produrre anticorpi (come nei casi con leucemie e linfomi), si potranno avere problemi se il virus vivo-attenuato contenuto nel vaccino, diventasse per mutazione o per qualche tipo di coniugazione un virus di nuovo aggressivo.

Questo venne osservato ad esempio nel vaccino TRIVIRIX MMR, dove si vide che il ceppo URABE contro la parotite (in particolare quello di un produttore) tendeva a mutare rendendosi aggressivo.

A questo problema si potrebbe ovviare a posteriori, con farmaci antivitali come l'INTERFERONE, ma anche con anti-piretici come la TACHIPIRINA, e con potenti anti-infiammatori non immunodepressivi come il NIMESULIDE.

Mettere molti vaccini assieme confonde le acque.

Alcuni, come quello dell'Epatite B e quello della Parotite, andrebbero fatti prima della vita sessuale, non hanno molto senso prima dei 10 anni (quando il sistema immunitario raggiunge un ottima robustezza).

Infine, per vaccinazioni veramente esenziali come quella anti-Difterica, anti-Polio, Anti-Pertosse, si applica il concetto sia dell'immunità di gregge che quello della POSSIBILITA' DI FARE SCOMPARIRE UNA MALATTIA... come accade con il vaiolo. La situazione è simile a quella di una guerra, con una percentuale di caduti sul campo, da risarcire.

RED TURTLE

RED TURTLE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
RED TURTLE ha detto...

Per il tetano si tratta di una condizione ineliminabile visto che si tratta di spore a vita pluri-decennale e forse pluri-secolare, presenti nella terra ed eliminate dagli animali. E bene vaccinarsi nell'interesse personale.

Come lettore e interprete di Nostradamus vi posso avvertire del rischio di una prossima guerra combattuta con l'Antrace.

In quanto al meningococco, una delle cose che mi faceva incavolare, quando lavoravo in neurologia, era che non mi avessero vaccinato (ma in realtà, visto che protegge contro uno scarso numero di ceppi, non era proprio del tutto utilissimo).

Un ultimo paragrafo lo dedico a Roberto Burioni, che conosco da 35 anni e che considero un grandissimo scienziato, anche se non forse di primissimo piano.

Tra le molteplici ricerche di buon livello eseguite nel corso della sua carriera ha studiato un paziente che non si è mai ammalato di influenza in vita sua... ha isolato una proteina oppure un anticorpo che permette questa resistenza.

Con questi studi, ha sviluppato presso la POMONA FARMACEUTICALS (e vi consiglio di investire se si quota in borsa), non so se un anticorpo monoclonale oppure un altra sostanza, che blocca tutte le forme di influenza A.

Non so se gli abbiano promesso il Nobel per questa cosa, o lo stiano ricattando per questo, ma da allora ha sta smania di protagonismo, che lo porta a dire che "tutti i vaccini sono sicuri".

Il che non è vero per tutti i vaccini al 100%, non in maniera uguale per tutti i vaccini, non per tutti i ceppi e addirittura non per tutti i produttori.

Che un grande scienziato perda tempo con i politici e con l'opinione pubblica è un danno per la collettività.

RED TURTLE (2/2)

RED TURTLE ha detto...

Concerns about the Urabe strain

Before the autism-related controversy started in 1998, some concern had already arisen about the safety of the MMR vaccine due to side effects associated with the Urabe mumps strain, including rare adverse events of aseptic meningitis, a transient mild form of viral meningitis.[26][27] A late-1980s trial in Britain of a form of the MMR vaccine containing the Urabe mumps strain produced three cases of probably associated febrile convulsions per 1,000 vaccinations. Concerns about adverse reactions to the vaccine were raised by American and Canadian authorities based on reports from Japan linking Urabe MMR with meningoencephalitis. Canadian authorities withdrew a Urabe-based vaccine in the late 1980s.[28]

The UK National Health Service introduced an MMR vaccine using the Urabe mumps strain in 1988, replacing it entirely with the Jeryl Lynn strain in September 1992 following the identification of an unacceptable risk of aseptic meningitis 15–35 days after vaccination.[29] Decisions taken by British authorities at this time were to be criticized later following documents obtained under the Freedom of Information Act.[30] With no such risk seen in vaccines using the Jeryl Lynn mumps strain,[29][31] the UK NHS withdrew two of the three MMR vaccines then available (Immravax, made by Merieux UK, and Pluserix, made by SmithKline Beecham) in favor of Merck Sharp and Dohme's MMR II brand, based on the Jeryl Lynn strain.[31] Although MMR administration did continue with MMR II, the MMR vaccination rate first began to fall after 1996, following claims by Wakefield that it was linked to the inflammatory bowel disease, Crohn's disease.[32]

The Urabe strain remains in use in a number of countries; MMR with the Urabe strain is much cheaper to manufacture than with the Jeryl Lynn strain,[33] and a strain with higher efficacy along with a somewhat higher rate of mild side effects may still have the advantage of reduced incidence of overall adverse events.[31]

https://en.wikipedia.org/wiki/MMR_vaccine_controversy

Silvio Caggia ha detto...

@Red Tutte
Vista la precisione dei tuoi commenti, sapresti rispondere alla domanda che avevo posto sui rischi che correrebbe un bambino immunodepresso a stare vicino ad un bambino appena vaccinato per il morbillo?

RED TURTLE ha detto...

@Silvio
In teoria potrebbe venire infettato da un soggetto sano APPENA vaccinato. Soprattutto se il virus andasse incontro a mutazione. Un bambino con la leucemia o linfoma dovrebbe stare a casa e per la durata delle terapie tutti quelli che lo circondano dovrebbero indossare mascherine. Considera anche i casi di leucemia o linfoma ancora non diagnosticati. Comunque è doveroso riportare qualche caso dalla letteratura medica, prima di affermarlo con certezza.

I leucemici hanno neutropenia, ossia sono depleti di granulociti neutrofili, che sono globuli bianchi che producono acqua ossigenata per uccidere i batteri.
I pazienti con linfoma potrebbero avere un deficit di anticorpi (se linfociti B colpiti), oppure un deficit della risposta a parassiti, tumori e alcuni virus (se linfociti T colpiti).

RED TURTLE ha detto...


https://www.sciencedaily.com/releases/2014/03/140319093948.htm

Salvatore Boi ha detto...

http://milano.repubblica.it/cronaca/2017/05/24/news/vaccini_radiato_il_medico_no_vax_dario_miedico-166272324/

Silvio Caggia ha detto...

@Red Turtle
Cosa intendi per appena? Minuti, ore, giorni?
"Considera anche i casi di leucemia o linfoma ancora non diagnosticati."
Cioè il bambino non manifesta ancora sintomi ma è già immunodepresso? E come e quando ci si accorgerebbe della leucemia? L'infezione da qualcosa, es. morbillo, può paradossalmente fungere da diagnosi precoce e quindi da prevenzione secondaria?
Se il bambino si era vaccinato per il morbillo, torna ad essere suscettibile a causa dell'immunodepressione?
Se il bambino si era fatto il morbillo naturalmente, torna ad essere suscettibile a causa dell'immunodepressione?

Silvio Caggia ha detto...

https://www.change.org/p/vaccini-chiediamo-dimissioni-immediate-del-governo-per-decreto-legge-da-regime?recruiter=74928993&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=autopublish&utm_term=mob-xs-share_petition-reason_msg

Silvio Caggia ha detto...

Ripassiamo insieme...
"Il decreto-legge deve essere deliberato dal Consiglio dei ministri, emanato dal Presidente della Repubblica e immediatamente pubblicato sulla G.U. Il giorno stesso della pubblicazione, esso deve essere presentato alle Camere, che, anche se sciolte, sono appositamente convocate e si riuniscono entro 5 giorni: infatti la conversione del decreto-legge rientra tra i poteri delle Camere in regime di "prorogatio". Presentato il decreto-legge, il Governo chiede al Parlamento di produrre la legge di conversione, per cui il decreto-legge viene presentato come allegato di un disegno di legge."
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Decreto-legge

Silvio Caggia ha detto...

@Red Turtle
Che dice questo studio?
https://www.westonaprice.org/press/studies-show-that-vaccinated-individuals-spread-disease/
Posso chiedere alla Lorenzin che appronti delle classi di soli bambini non vaccinati perché i miei figli potrebbero prendere il morbillo da quelli vaccinati?
Così, tanto per rompere i coglioni in maniera eguale e contraria al mancato premio nobel Burioni...

RED TURTLE ha detto...

Per appena intendo giorni, ossia il tempo di produrre le immunoglobuline A secretorie, che bloccano il virus nelle secrezioni.
Le immunoglobuline seguono l'iter: M ->G ->A ->D ->E

Le immunoglobuline "M" sono pentameri, stanno nel sangue, il complesso che formano con l'antigene estraneo è altamente immunogeno e piuttosto grosso (attrae fortemente macrofagi, natural killers, polimorfonucleati).

Le immunoglobuline "G" sono monomeri e sono quelle che danno l'immunità più efficace nel sangue. Le immunoglobuline "A" sono dimeri e stanno nel secrezioni, bloccano i virus nel muco.

Le immunoglobuline "D" sono piuttosto "della memoria" poco inclini a dare reazioni allergiche forti e molto efficaci. Le immunoglobuline "E" sono le "reagine", particolarmente attive nelle malattie croniche e nelle allergie. Scatenano gli eosinofili e le "Mast-Cell" che provocano forti infiammazioni e allergie.
Comunque le mie conoscenze sono vecchie di 30 anni, dovrei comprare un nuovo libro di immunologia.

In quanto all'infettività del virus vivo-attenuato dei vaccini, dovrebbe in teoria essere bassa, minore a quello del "virus selvatico". La sua immunogenicità dovrebbe essere alta. Ma soprattutto la sua citotossicità e capacità di invadere diversi tessuti rispetto alle mucose e sangue dovrebbe essere bassa.
In quanto a lavori che descrivano l'infezione di soggetti non vaccinati da parte di virus vivo-attenuato di un vaccinato, credo che a parte il vaccino di Sabin per la poliomielite, dove la situazione era descritta e tollerata, e anzi auspicata... credo che sarà difficile trovare lavori che descrivano queste condizioni.

Comunque una delle popolazioni in paesi avanzati, con la minore percentuale di autismo (quasi nulla), è quella degli Amish della Pennsylvania, che vaccinano poco i bambini, bevono pochi alcolici (sindrome alcolico-fetale), hanno poche malattie sessuali e soprattutto non utilizzano mezzi di trasporto a motore.

Una delle mie ipotesi sulla causa dell'autismo congenito era che fosse legato ad additivi della benzina, come il metil-terbutil etere o altre porcherie simili a 8 atomi di carbonio. Di recente vicino a Houston si è rovesciata una nave contenente questa sostanza, non so se i casi di autismo siano aumentati.

RED TURTLE ha detto...

Non so se hai notato una delle prime cose che ho scritto: "la migliore immunizzazione è quella naturale".

RED TURTLE ha detto...


L'Esavalente è una bruttissima bestia. Non ha giustificazioni. Davvero una brutta cosa...

https://comedonchisciotte.org/vaccini-lallarme-era-noto-al-governo-usa-da-anni-dati-ufficiali-terrificanti

Silvio Caggia ha detto...

@Red Turtle
"L'Esavalente è una bruttissima bestia. Non ha giustificazion­i. Davvero una brutta cosa..."
Come hai letto ne so qualcosa personalmente...
E questo articolo lo avevo linkato poco sopra unito alle mie considerazioni matematiche...
Ma tu pensa che su Twitter ho letto di un pediatra che asserisce:
"Se vi può tranquillizzare faccio il pediatra da 30 aa
Ho curato migliaia di bambini
Non ho mai visto un effetto collaterale grave da vaccino"
https://mobile.twitter.com/TobrukBruno/status/866739486272757760
Ed io mi chiedo:
Questo pediatra sa cos'è la SIDS?
Se non ne ha mai segnalata una in 30 anni di attività, è da radiare per incompetenza professionale o è da studiare il suo pool di pazienti per la deviazione statistica dalla media nazionale di un neonato morto ogni mille?

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio
Ma Wikipedia ti dice:
"I vaccini non sono un fattore di rischio per la SIDS, anzi, in alcuni casi hanno un effetto protettivo contro la stessa: la vaccinazione antidifterite-tetano-pertosse, ad esempio, risulta correlata con una riduzione della SIDS".

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele Passerini
Facciamo finta che tu sia serio...
Gli studi collegati a quelle note di Wikipedia sono del 2004, molto più vecchi degli studi del 2011 del The National Institutes of Healths, National Center for Biotechnology Information...
Lo studio sulla vaccinazione an­tidifterite-tetano-p­ertosse che preverrebbe la SIDS è addirittura del 1999.
Ed era il vecchio vaccino trivalente, non l'esavalente attuale.
Se fossero veri tutti questi dati bisognerebbe quantomeno tornare indietro ai vecchi 4 vaccini del 1999, non aggiungerne ancora altri.
Ma guarda la combinazione... Chi sostiene questa posizione?

Silvio Caggia ha detto...

Per chi si vuole leggere l'originale:
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3170075/

Silvio Caggia ha detto...

Facciamo un po' di Scienza vera...
https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10211312188552786&id=1602502381

RED TURTLE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
RED TURTLE ha detto...

@Silvio
Comunque in un dibattito "scientifico" la citazione del sito di un associazione (anche piuttosto piccola non ti verrà accettato... ti diranno "e allora accettiamo la Medicina Germanica della Brigliadori").

Io sono contro l'ESAVALENTE perché:
1) Contiene troppi vaccini (e non sono semplici "antigeni" come dice Burioni, sono spesso virus vivi attenuati, con capacità replicativa e di mutazione!) 2) Contiene il ceppo Urabe per la Parotite (che si sa è pericoloso perché associato a meningite asettica). Inoltre per me quel vaccino va fatto tra gli 8 e i 10 anni.
3) Contiene antigeni (dovrebbero essere prodotti da batteri dell'ingegneria genetica come l'Engerix-B) dell'epatite B. L'epatite B si contrae dal sangue, sarebbero da vaccinare soltanto in famiglie dove questa si trova, oppure prima della vita sessuale (se si presuppone sarà promiscua), oppure prima di intraprendere una professione sanitaria (chirurghi, odontoiatri, infermieri... non psicologi). Conosco molti sanitari che hanno il FINTO CERTIFICATO.
4) Contiene il vaccino contro il tetano, che anche se sono antigeni della tossina tetanica inattivati dal calore, potrebbero disturbare la produzione di anticorpi contro gli altri vaccini.
5) Del resto per quanto riguarda Difterite, Pertosse, Rosolia... non avrei nulla da obiettare, ma per l'appunto potrei consigliare di fare previamente uno screening genetico per le agammaglobulimie e altri disfunzioni del sistema immunitario su base genetica.

Dobbiamo esigere vaccini più sicuri (come il ceppo Jerryl-Lynn per la parotite) e strategie vaccinali più sicure, NON quelle decise da BILL GATES!

Silvio Caggia ha detto...

@Red Turtle
"Comunque in un dibat­tito "scientifico" la citazione del sito di un associazione (anche piuttosto pic­cola non ti verrà ac­cettato..."
A cosa ti riferisci? Non ho capito...

Barney ha detto...

Una bella critica del lavoro citato da Silvio e' qua (credo sia il secondo articolo, molto ben smontato).

Uno studio che dice esattamente il contrario di quello citato da Silvio (i.e., la vaccinazione PREVIENE la SIDS) e' invece qua.

Noto di sfuggita come nell'articolo "vaccinarsi aumenta la probabilita' di SIDS?" gli autori non hanno affiliazione. Ovvero, non si sa che laurea abbiano, ne' se lavorano per un centro di ricerca, o cosa.

Quindi sono andato a cercare chi caspita e' Mr. Miller. Ce lo dice Google, chi e':

"Neil Z Miller is a medical research journalist and the Director of the Thinktwice Global Vaccine Institute".

La sua storia e' davvero simile a quella del criminale tedesco contumace in Norvegia... Forse forse RED TURTLE si riferiva a questo?

RED TURTLE ha detto...

A Westona...
https://www.westonaprice.org/press/studies-show-that-vaccinated-individuals-spread-disease/

Comunque NIH sposta fortemente l'asticella verso la tua tesi (Io non seguo alcuna tesi, sono neutrale)

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3170075

In quanto all'Italia, bisognerebbe chiedere a camionisti, esercito, polizia, di organizzare un colpo di stato, perché non è possibile che le vaccinazioni le decida una capra come la Lorenzin.

Silvio Caggia ha detto...

@Red Turtle
Io sono contento che ci arriviate da soli agli stessi paper che ho linkato prima io, non me la prendo mica pensando che non mi leggiate, anzi... Sono ancora più contento perché ci siete arrivati con la vostra testa... Bene!
E poi repetita adiuvat...

RED TURTLE ha detto...

(pre-s. Io ti leggo tutto ed ho preso il link del NIH da Te. Conosco una ragazza che ha avuto un bambino morto per Sindrome della Morte Improvvisa del Neonato SIDS. Devo trovare il coraggio di chiedergli, dopo un anno, se aveva appena fatto la vaccinazione con l'Esavalente entro una settimana prima della morte... l'età del decesso era compatibile con l'epoca della prima dose).

Scrive un mio contatto su Facebook

"Il decrto vaccini non è mai divenuto legge
read my lips, leggi il LABIALE = M.A.I.!!
Mattarella non ha MAI firmato, neanche ha detto "Bah" in verità....
Era DE CRETA, più che un DECRETO
Ora che avete scoperto che esiste una cosa chiamata Costituzione e state respirando di nuovo, riflettete:
1) il titolo GLAXO in borsa è salito in verticale, come quello di altre case produttrici di vaccini.
Ora è in picchiata, ma chi sapeva, ha VENDUTO in un attimo.
2) chi sapeva, Ministri e Governo per primi, che guidavano la cosa, su ordine della Finanza e delle Multinazionali si è fatto una PANZATA DI SOLDI che non ne avete idea. Un mucchio, credetemi!
3) Gli avvocati e i giuristi in genere, le associazioni a tutela, compreso il Codacons per intenderci, tranne pochissimi soggetti SENZA VINCOLO DI MANDATO, HANNO TACIUTO E STANNO ANCORA TACENDO e la gente più dipendente psicologicamente ancora non si è resa conto di quanto SIA STATA RAGGIRATA (per non dire altro!). Si configura il DANNO, si può chiedere un DANNO morale, psicologico per una cosa del genere, forse non ve ne rendete conto.
4) I promotori del "decreto" vanno denunciati - inoltre - e anche a livello internazionale per FALSO, PROCURATO ALLARME, e se indaghiamo i loro conti pure per AGGIOTAGGIO e MANIPOLAZIONE DEI TITOLI DI BORSA (andate a cercare che reato sia) e per ALTO TRADIMENTO (lo metterei in cima alla lista). Che qualche PM con la Guardia di Finanza, quella ancora sana, apra un'indagine e ascolti le telefonate con i loro consulenti finanziari di una serie di nomi.
5) I genitori che si credevano tutelati da schiere di agguerriti avvocati, di agguerrite associazioni, con agguerriti programmi e agguerriti PITTORI DI STRISCIONI stavano per scendere in piazza a protestare, pensando di risolvere qualcosa (MA COSA!?) e contrastare una "legge" che NON è MAI ESISTITA fin dall'inizio e per come si è svolta la vicenda. Ora taggate quegli stessi AVVOCATI tutti insieme e fategli una semplice domanda: "Ma lei, lo sapeva?". Spero solo che non abbiano INVESTITO SUI TITOLI ANCHE LORO...e abbiano l'onestà di rispondere. Almeno.

RED TURTLE ha detto...

sempre il mio contatto su Facebook scrive...

"6) In due mesi di SILENZIO COLPEVOLE, attendendo quello che non sarebbe mai avvenuto e IN ASSENZA TOTALE DI DECRETO E DI LEGGE DELLO STATO si sarebbero vaccinati INUTILMENTE E PERICOLOSAMENTE decine e decine di migliaia di BAMBINI, con danni permanenti di difficilissima stima al momento attuale. Si sarebbero riempite le sale d'attesa di tutti quegli avvocati che non vi hanno avvertito che IL DECRETO NON è MAI DIVENTATO LEGGE E MAI LO SARA'. Il denaro SAREBBE CORSO A FIUMI, insieme ALLE LACRIME dei genitori per i loro figli. Ci sarebbero state migliaia e migliaia di denunce per risarcimento (vostro figlio non ve lo ridarà mai nessun giudice, ricordatevelo) e una PLETORA di soldi DA CREARE (sui quali... altro INGRASSO...ma questo vale solo per quei pochi che allo stato attuale sanno COME venga creato il DENARO...vi prego, INFORMATEVI anche su quello, ora che vi siete ripresi). L'ingrasso, non scendo nei dettagli, ma sarebbe stato GENERALE a livello di Tribunali, Giudici ed Avvocati, periti di parte e via discorrendo. Un business da paura. Alcuni la chiamano ancora "Giustizia".
7) Nel frattempo molto probabilmente lo "stato" (mi viene da ridere oramai solo pronunciando la parola...) si sarà impegnato con GLAXO e COMPARI per acquistare MILIONI DI DOSI VACCINALI per far fronte all'emergenza, che RIPETO non c'è MAI STATA e NON C'E' !! (altra TRUFFA GRAVISSIMA). Emergenza che è alla base di un DECRETO-LEGGE, non esiste DECRETO se non esiste EMERGENZA, altro motivo dell'inesistenza di FORZA DI LEGGE in questa PALLA confezionata ad arte da almeno tre anni dal Ministero della Salute (andate a vedere da quanto ci batte sopra!)
Questi MILIONI DI DOSI VACCINALI LE PAGHERANNO LO STESSO I CONTRIBUENTI ITALIANI (e i responsabili INGRASSERANNO maggiormente i loro conti in banca a furia di MAZZETTE)
8) NON VACCINATE I VOSTRI FIGLI. NON ESISTE LA LEGGE NE' MAI ESISTERA' !
9) SVEGLIATEVI, PER DIO!! SVEGLIATEVI O VI SPIANERANNO TUTTI!
10) QUESTI SONO I DISCENDENTI DI ERODE, TRAVESTITI DA CLOWN CHE PROTEGGONO LE "FUTURE GENERAZIONI".
ORA STA A VOI, UOMINI E DONNE CONSAPEVOLI E CAPACI, DIFENDERLE DAVVERO!"

Silvio Caggia ha detto...

@Red Turtle
Dalla prosa mi ricorda qualcuno...
Comincia per V e finisce per aleria?

Daniele Passerini ha detto...

@red turtle
Senza parole! O.o

@barney
Nì VAX: "però i vaccini bla bla bla..."
SÌ VAX: "basta stupidaggini, mostrateci un articolo su pubmed a sostegno dei vostri allarmi, tutto il resto son chiacchiere!"
NÌ VAX: "eccolo..."
Sì VAX: "ah ah ah, quello non conta: il fatto che sia su pubmed non vuol dire nulla!"
Facciamo una cosa Barney: trovami su pubmed un articolo di fonte NMG e ti darò ragione.
E io che pensavo che ci fossero filtri di peer review per pubblicare su pubmed, quanto sono scemo!!!

RED TURTLE ha detto...

Questo è il documento del NATIONAL INSTITUTE OF
HEALTH che inchioda il vaccino esavalente...

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16231176

Sudden infant death syndrome (SIDS) shortly after hexavalent vaccination: another pathology in suspected SIDS? (del 2006... tema mai più ripreso)

RED TURTLE ha detto...

Questi ultimi 4 governi sono stati eletti da parlamentari eletti con una legge elettorale ANTICOSTITUZIONALE (sentenza della corte)... Hanno sostituito il candidato vincente alle elezioni (ossia Bersani); dal secondo partito (M5S) sono fuggiti molti eletti verso il PD; dal terzo (PDL) è uscito un intero gruppo; hanno pianificato a tavolino l'invasione dell'Italia; hanno stanziato 20 miliardi per coprire il crack di una banca privata (e neanche vengono pubblicati i nomi di quelli che hanno ricevuto denaro senza garanzie, ad es. CdB; adesso stanno istituendo leggi sicuramente liberticide e perseguitando la libertà di opinione di medici laureati, mettendo in pericolo (forse) la vita di neonati.
Non c'è che dire!
Se i militari sono i garanti della costituzione, dovrebbero muoversi, assieme a camionisti, poliziotti, tassisti, medici e paramedici arrabbiati, vediamo chi vince!

Silvio Caggia ha detto...

@Barney
"Una bella critica del lavoro citato da Silvio e' qua (credo sia il secon­do articolo, molto ben smontato)."
Ti rendi conto che la qualifica professionale dell'autore è "mamma" e non sappiamo nemmeno il suo cognome?
Isabella B.
Isabella is a mom who became intrigued by the vaccine debate when she first had a baby. She can be reached on Twitter.

Sono contento, almeno abbiamo smontato definitivamente il principio di autorità. Ricordatelo in futuro. Mai più appellarsi al principio di autorità, ok?
La mamma in questione fa delle critiche, alcune condivisibili, ma nessuna smonta affatto il paper.
Si poteva fare di meglio, questo sì, assolutamente, ma non c'è alcuna falsificazione di quanto si dice nel paper.
E dopo questo tuo "paper" della mamma vieni a sindacare sull'affiliazione degli autori?
Parliamoci chiaro, un paper così lo potresti fare anche tu o io, senza alcuna competenza medica, perché il paper fa solo una analisi matematica di dati pubblici cosa che puoi fare anche tu in 10 minuti.
L'autore fa nella sua testa questo ragionamento logico:
Partiamo dalla mortalità infantile, nel primo anno di vita, nel mio paese, gli USA. Questa è sicuramente minore di tanti paesi al mondo, ma non è la più bassa in assoluto. Come mai visto che noi siamo i migliori al mondo?
Cavoli, siamo 34 esimi... Perché siamo superati da un sacco di stati?
Allora l'autore prende per ognuno dei 34 stati il numero di "dosi" cui vengono sottoposti i bambini nel primo anno in quel paese e nota che gli USA sono quelli in cui si vaccina di più, 26 "dosi" nel primo anno di vita.
Gli viene automatico un sospetto: non è che più dosi porta a più morti?
E la regressione lineare dei dati gli dà ragione.
Tutto qui.
Puoi fare anche tu in pochi minuti la stessa cosa con un foglio excel.
Puoi farla con i dati più recenti invece che del 2009 come ha fatto l'autore.
Puoi farla anche meglio, io per esempio prenderei i dati delle effettive coperture vaccinali dei vari paesi, perché giustamente, come dice la mamma che citi, non è corretto ragionare arbitrariamente sulle vaccinazioni che in teoria dovresti fare.
Però in pratica, se guardi i dati WHO che tu hai linkato, tutti questi paesi hanno una buona copertura vaccinale quindi non mi aspetto cambiamenti significativi.

Attenzione! Lo studio non ti permette di estrapolare i dati e pensare che con 0 vaccini non si abbiano morti o anche solo che scendendo sotto 12 si abbassi ancora... Lo studio dice solo che forse noi americani stiamo esagerando, ci sono paesi come la Svezia in cui si vaccinano molto meno e muoiono molto meno di noi.
In pratica fa una formalizzazione matematica di una cosa talmente evidente ed ovvia che per me non ci sarebbe stato bisogno nemmeno di fare questo studio. Per me ovviamente, perché per te a quanto pare serve eccome!

Una obiezione apparentemente logica è che lo studio non entra nel merito di quando muoiano i bambini, ne di cosa muoiano. Anche un bambino morto ad un mese dalla nascita, senza aver fatto alcun vaccino, è calcolato. In realtà è proprio questo che apprezzo dello studio, il non porre filtri a priori, includendo quindi anche la maggiore probabilità di morire magari di morbillo a 6 mesi, prima di poter prendere alcun vaccino per il morbillo, considerando quindi globalmente tutto il contesto sanitario del paese in cui vivi, tipo ad esempio il fatto che la madre del bambino morto non abbia trasmesso i propri anticorpi al figlio a causa del vaccino.

Segue

Silvio Caggia ha detto...

@Barney
Questo studio insomma non porta avanti una teoria, ma ti sbatte in faccia un dato di fatto che devi semplicemente accettare.

Parliamo ora del tuo link al paper, questo sì serio, che dimostrerebbe che l'uso del vaccino trivalente
diphtheria, pertussis and tetanus (DPT) diminuisce l'incidenza della SIDS. Questo è uno studio che ne tu né io potremmo mai scrivere, e forse nemmeno capire.
Ma si possono comunque tentare delle considerazioni.
È uno studio molto antecedente l'altro, ma essendo di natura completamente diversa direi che non si sovrappongono.
Questo confronta due periodi storici diversi della stessa popolazione inglese e parte dal dato che nel secondo periodo la SIDS è diminuita e ne cerca la causa.
Ovviamente non pensano minimamente che possa essere diminuita da sola, quindi vogliono dimostrare che sia migliorata per la cambiamento del calendario vaccinale.
Già questo dovrebbe allarmarti, perché si sta dicendo che sids e calendario vaccinale sono collegate in modo causale! Alla faccia che la SIDS non c'entra coi vaccini...
Però qui si sostiene che è migliorata la situazione introducendo PRIMA i vaccini... Ed il tutto non centrerebbe con le malattie del vaccino, ma ad un imprevisto effetto incrociato che si avrebbe tra i vaccini e lo stafilococco aureo. Anche qui ti dovresti preoccupare perché ammettere che esistano effetti incrociati ed imprevisti è allarmante... Ma per fortuna tutto va bene Madama la marchesa, per fortuna gli effetti sono POSITIVI, quindi prendiamocene il merito.
Ma se erano negativi, queste correlazioni strane ed impreviste, le avrebbero mai ammesse?

E se la diminuzione non c'entrasse nulla invece con i vaccini? Non prendono nemmeno in considerazione l'ipotesi.

Renditi conto comunque che si parla del vecchio vaccino trivalente, che non c'è più, e non è che puoi proiettarne i benefici al nuovo esavalente.
Né questo paper va in contraddizione all'altro, visto che l'altro parla del numero complessivo delle dosi.
Anzi, se il trivalente faceva così bene torniamo al trivalente, che è quanto auspichiamo tutti!
Basta che non ci aggiungi le restanti 26-9=17 dosi.

Continua

Silvio Caggia ha detto...

@Barney
L'obiezione più intelligente finora che ho ricevuto al paper viene da una amica di Daniele su Facebook, che se ho capito bene (a meno che Daniele scherzasse) è una delle top 100 italian scientist...
Lei dice giustamente che la correlazione anche forte tra A e B, numero delle dosi nel primo anno e mortalità nel primo anno, potrebbe essere una correlazione spuria, ovvero che nasconda una realtà in cui c'è una causa C (ignota) che produce gli effetti A e B.
Certo, questo si può pensare di qualunque correlazione. E la Scienza è sempre pronta, quando qualcuno scopre C, a buttare via il vecchio paradigma A > B, in favore di C > A e C > B.
Ma finché la simpatica signora non scopre C la Scienza mi dice che A > B è il miglior modello. E mi chiede di fare le mie scelte di conseguenza.

Ricordiamoci comunque delle correlazioni spurie, perché per me in medicina è pieno. Io le ho sempre chiamate "effetto cicogna". Quando dirò in futuro "è un effetto cicogna" saprete di che parlo.

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio
L'obiezione più intelligente finora che ho ricevuto al paper viene da una amica di Daniele su Facebook, che se ho capito bene (a meno che Daniele scherzasse) è una delle top 100 italian scientist...
È assolutamente vero; è una bravissima chimica! La ricordo costantemente prima della classe (e senza sforzo, perché aveva una incredibile memoria) nei 5 anni di liceo classico che abbiamo fatto insieme.

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio
http://nadiabalucani.weebly.com

Barney ha detto...

@Silvio: la blogger riporta due link a gente più titolata di lei. E del signor Miller, che ha dovuto rettificarw un paio di cosucce sul suo articolo. Una era l'affiliazione (giuro che la rettifica l'ho vista dopo aver commentato). Poi c'era il conflitto di interessi e i soldi presi da una associazione antivaccinista.
Restano le critiche che la mamma blogger ha semplicemente collezionato, sui dati e sul loro allegro trattamento. Ma se tu dak credito a Miller va bene così. Selezione di ciliegie :-)

RED TURTLE ha detto...

I dati della mortalità in realtà sono molto discutibili (anche se sono un buon punto di partenza). Ad esempio un effetto spurio sulla mortalità da stafilococco aureo (che vive anche nelle secrezioni da malattie virali del tratto respiratorio) potrebbe essere la diminuzione dovuta all'introduzione di nuovi antibiotici alla fine degli anni 80... come l'Augmentin (Ampicillina + Ac. Clavulamico); il Claforan (una cefalosporina); il Rocephin (una cefalosporina che attravversa la barriera ematoencefalica); le Ofloxacine (inibitori della DNA-girasi).

Da qualche decennio non appaiono nuovi antibiotici e questo potrebbe alterare i dati perché nel tempo si generano resistenze batteriche.

Ma esistono alcuni dati che sono assoluti. Ad esempio vaccinano un bambino con l'Esavalente e muore dopo 15 giorni. Oppure quello che ha fatto il Dr. Wakefield... fa una puntura lombare ai bambini in una festa (altamente anti-etico, perché bisogna fare una TAC prima per scartare l'ipertensione endocranica)... e scopre particelle virali del ceppo Urabe nel liquor cefalorachidiano in corso di meningite asettica.
Comunque i dati statistici andrebbero confrontati dopo il Terzo mese quando appare la noxa sospetta.

(Parlane con la dottoressa Nadia)

RED TURTLE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
RED TURTLE ha detto...

Hanno ucciso un medico che trattava bambini autistici e che era "perplesso" riguardo alle vaccinazioni...

https://www.washingtonpost.com/news/morning-mix/wp/2015/06/29/anti-vaccine-doctor-behind-dangerous-autism-therapy-found-dead-family-cries-foul/

Il figlio ha una immunodeficienza per le immunoglobuline "M" (i pentameri che agglutinano virus e batteri). Andò incontro a una grave otite
per via di questa immunodeficienza.

Gli antibiotici ebbero scarso effetto, fu necessario un drenaggio, comunque la zona temporale, buona sia per l'udito che per la memoria a breve termine, venne danneggiata.

Silvio Caggia ha detto...

@Barney
Io do credito anche a te, basta che mi fai quella regressione lineare, con i valori della mortalità infantile in funzione delle dosi di vaccini nel primo anno di vita. Fonte dati a piacere. La regressione te la fa excel.
Ma stiamo discutendo di chi è più qualificato a scrivere sulla lavagna 2+2=?
Miller non è abbastanza qualificato a creare un foglio excel?
Cos'è, gli manca il patentino europeo del computer?
E se tu fai 2+2 e ti viene 4, cambi idea se uno più titolato di te ti dice che fa 5?
Ma siamo impazziti?

Silvio Caggia ha detto...

@Barney
"Selezione di ciliegine"
Perché la mortalità infantile al primo anno di vita dei 34 paesi che ce l'hanno più bassa è cherrypicking?
Ma di cosa stiamo parlando?
Del numero di pustoline sul petto e delle lineette di febbre?
A che cazzo dovrebbero servire questi vaccini?
Come cosmetici?

RED TURTLE ha detto...


http://patents.justia.com/inventor/roberto-burioni

Le prime patenti della lista di Burioni sono molto ma molto buone. Sono anticorpi monoclonali (non derivati da sangue umano, che può essere infetto da Hep-B, Hep-C), in grado di bloccare qualsiasi virus dell'Influenza GIA' PROGREDITO... ossia una persona NON vaccinata e NON immune si prende l'influenza ed è proprio quel caso su 5000 che da endocardite e muore. LUI LO SALVA. E roba da premio-nobel.

Se consideriamo 100 milioni di casi di influenza soltanto negli USA ogni anno, sono 10000 gruppi
da 10000 (lui "salva" 2 persone ogni 10000).

Ossia in un anno ne salverebbe 20.000 e in 50 anni
1 MILIONE DI PERSONE (soltanto negli USA).
Ecco perché non mi piace che si parli male di R.B.

Poi se la strategia vaccinale mondiale (che Lui non ha elaborato), è folle oppure "border-line", Lui non fa altro che adeguarsi all'andazzo collettivo che gli ha imposto la corporazione partendo dal Center for Diseases Control di Atlanta (che altrimenti lo emarginerebbe o lo radierebbe). Forse la corporazione gli ha promesso "cotillons" e ricchi premi-Nobel... e Lui per promuovere le sue giuste e sacrosante ricerche si adegua alle direttive supreme!

helperturtle@gmail.com

Silvio Caggia ha detto...

@Red Turtle
Dopo aver praticamente dato del cretino ad un Nobel, credo che il quasi Nobel se lo possa scordare l'incontro con Re Gustavo di Svezia...
Anche perché, che gli direbbe? Che sono dei cretini a non avere vaccini obbligatori nel suo paese?
Stia sereno...

Barney ha detto...

@Silvio.
Mettiamo direttamente il link alla critica "seria" del pezzo scritto dallo psicologo Miller che lavora ad una associazione antivaccinista (aka "il pezzo linkato da Silvio"), invece che quello del blog della mamma (aka "il pezzo linkato da Barney").

Prima che tu inizi a leggere quel link, suggerisco di saltare tutto fino a "Infant mortality as a function of number of vaccines", prima c'e' solo la conferma di chi e' Miller, e delle sue "affiliazioni".

Che ora non ci interessano.

Ci interessa, invece, la parte che spiega perche' il grafico che mostra una evidente correlazione tra morti e numero di vaccini e' una -mi sia consentito- vaccata.
Leggi COME sono stati ricavati i dati delle vaccinazioni, e verifica da solo la qualita' della tesi.

E spero tu ti sia chiesto (io me lo sono domandato) PERCHE' lo studio si e' limitato al 2009. I dati ce li avevano per molti anni precedenti. Hanno plottato solo il 2009.

Ciliegie ottime, quell'anno, o cosa?

L'altra selezione e' per i paesi. Che han fatto i due? Hanno preso gli USA come esempio, e poi selezionato i paesi che hanno MINORE mortalita' infantile rispetto agli USA.
E qua ci posso anche stare.
Quello che non e' accettabile (nel mondo della scienza leale, dico) e' il seguito: su questi 34 paesi selezionati per una variabile x si fa uno studio per la variabile y. Fottendosene (francesismo) di come varia la variabile y nel resto del mondo A PRESCINDERE da x.

Dando quindi per scontato che x e y siano correlati.
Questo e' bias selettivo, se non vuoi chiamarlo cherrypicking. Si potrebbe anche definire "teorema"...

C'e' poi una questione tecnica: negli USA si tende ad avere un maggior tasso di mortalita' infantile per come questa viene definita (e' macabra come cosa, ma nell'articolo la si spiega bene), ma questa e' quasi una piccolezza rispetto al resto.

Per tua gioia l'articolo si chiude cosi': non e' per nulla difficile trovare correlazioni spurie.

PS: l'autore si firma orac, ma sul sito e' reperibile il suo nome e cognome reali, e' un medico oncologo con PhD.

Silvio Caggia ha detto...

@Barney
"Leggi COME sono stati ricavati i dati de­lle vaccinazioni, e verifica da solo la qualita' della tesi."
Facciamo prima, dimmi tu quali sarebbero secondo te i valori sbagliati e come andrebbero corretti:


"E spero tu ti sia ch­iesto (io me lo sono domandato) PERCHE' lo studio si e' limi­tato al 2009. I dati ce li avevano per molti anni precedenti. Hanno plottato solo il 2009."
Perché erano gli ultimi dati disponibili nel 2011?

Facciamo di meglio:
Prendiamo i dagli ultimi dati di mortalità nel primo anno di vita disponibili oggi (questo lo procuro io).
Prendiamo i dati delle vaccinazioni eseguite nei vari paesi nel primo anno di vita secondo i calendari vaccinali di un anno fa (questo ti chiedo di scegliere tu una fonte affidabile così non ci saranno obiezioni dopo).
Mi impegno io a rifare l'analisi in excel.
Poi lo firmiamo insieme.
Ci stai?

"Quello che non e' ac­cettabile (nel mondo della scienza leale, dico) e' il seguit­o: su questi 34 paesi selezionati per una variabile x si fa uno studio per la va­riabile y. Fottendos­ene (francesismo) di come varia la varia­bile y nel resto del mondo A PRESCINDERE da x. "
Ti ho già spiegato la logica che ci sta dietro.
Sono americano e voglio capire perché ci sono paesi con una mortalità migliore della mia.
La ricerca è quindi tra questi 34 paesi (variabile x).
Cosa posso cambiare nel mio paese per diventare il più virtuoso come mortalità infantile?
Risposta: abbassare il numero di dosi nel primo anno (variabile y) da 26 a 12 per assomigliare alla Svezia.
Ha senso ed è logico, checché tu ne dica.

"Per tua gioia l'arti­colo si chiude cosi': non e' per nulla difficile trovare cor­relazioni spurie."
Quindi la correlazione c'è?
Deciditi.
Perché TROPPE critiche, in contraddizione tra loro, diventano NESSUNA critica...
Se è una correlazione spuria, qual è la causa comune C?

Silvio Caggia ha detto...

@Barney
Scusa ho dimenticato di incollati la tabella:

Table 2.
Summary of International Immunization Schedules: vaccines recommended/required prior to one year of age in 34 nations

Nation Vaccines prior to one year of age Totalb doses Group (range of doses)
Sweden DTaP (2), Polio (2), Hib (2), Pneumo (2) 12 1 (12–14)
Japan DTaP (3), Polio (2), BCG 12
Iceland DTaP (2), Polio (2), Hib (2), MenC (2) 12
Norway DTaP (2), Polio (2), Hib (2), Pneumo (2) 12
Denmark DTaP (2), Polio (2), Hib (2), Pneumo (2) 12
Finland DTaP (2), Polio (2), Hib (2), Rota (3) 13
Malta DTaP (3), Polio (3), Hib (3) 15 2 (15–17)
Slovenia DTaP (3), Polio (3), Hib (3) 15
South Korea DTaP (3), Polio (3), HepB (3) 15
Singapore DTaP (3), Polio (3), HepB (3), BCG, Flu 17
New Zealand DTaP (3), Polio (3), Hib (2), HepB (3) 17
Germany DTaP (3), Polio (3), Hib (3), Pneumo (3) 18 3 (18–20)
Switzerland DTaP (3), Polio (3), Hib (3), Pneumo (3) 18
Israel DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (3) 18
Liechtensteina DTaP (3), Polio (3), Hib (3), Pneumo (3) 18
Italy DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (3) 18
San Marinoa DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (3) 18
France DTaP (3), Polio (3), Hib (3), Pneumo (2), HepB (2) 19
Czech Republic DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (3), BCG 19
Belgium DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (3), Pneumo (2) 19
United Kingdom DTaP (3), Polio (3), Hib (3), Pneumo (2), MenC (2) 19
Spain DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (3), MenC (2) 20
Portugal DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (3), MenC (2), BCG 21 4 (21–23)
Luxembourg DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (2), Pneumo (3), Rota (3) 22
Cuba DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (4), MenBC (2), BCG 22
Andorraa DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (3), Pneumo (3), MenC (2) 23
Austria DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (3), Pneumo (3), Rota (2) 23
Ireland DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (3), Pneumo (2), MenC (2), BCG 23
Greece DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (3), Pneumo (3), MenC (2) 23
Monacoa DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (3), Pneumo (3), HepA, BCG 23
Netherlands DTaP (4), Polio (4), Hib (4), Pneumo (4) 24 5 (24–26)
Canada DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (3), Pneumo (3), MenC (2), Flu 24
Australia DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (4), Pneumo (3), Rota (2) 24
United States DTaP (3), Polio (3), Hib (3), HepB (3), Pneumo (3), Rota (3), Flu (2) 26

Nota: ogni DTaP conta per 3 dosi

Silvio Caggia ha detto...

@Barney
La fonte dei dati della tabella del paper è chiaramente indicata nelle note 9 e 10:

9. WHO/UNICEF Immunization Summary: A Statistical Reference Containing Data Through 2008 (The 2010 Edition). www.childinfo.org
10. Up-to-date European vaccination schedules may be found here: www.euvac.net (accessed 13 April 2010).

Barney ha detto...

Silvio, correlazione spuria significa che tra x e y NON C'È correlazione. Hai letto Wikipedia, guarda l'esempio delle rondini e dei matrimoni.

Silvio Caggia ha detto...

@Barney
Deciditi: questo paper è un falso o è una correlazione spuria?
Nel primo caso rifacciamo noi i conti bene.
Nel secondo rileggiti cos'è una correlazione spuria.
Quale delle due?

RED TURTLE ha detto...


Non ho dato affatto del cretino a R.B.
E la stessa situazione in cui si trovava CARLO RUBBIA... dopo il Nobel è andato a lavorare per la SOGIN. Ed è rimasto schifato a vita da vari aspetti dell'industria nucleare, i rifiuti con emivite lunghissime, l'enorme costo del decommissioning, l'intervento della Ndrangheta nella gestione dei rifiuti radioattivi, l'impossibilità a trovare un sito di smaltimento definitivo, ecc. Da allora ha deciso di spingere nella ricerca sui collettori solari, ed è dovuto fuggire dall'Italia.

Questa pagina di Wikipedia l'ho scritta molti anni fa in seguito all'aprezzabile posizione di Rubbia.

http://en.wikipedia.org/wiki/Nuclear_decommissioning

(stavo scrivendo anche la pagina italiana, ma un cretino-nuclearista e i suoi amici burocrati, mi hanno reso la vita impossibile)
Giancarlo

PS-> IL NOBEL RENDE LIBERI!

RED TURTLE ha detto...


O forse stavi parlando dell'atteggiamento di Roberto Burioni rispetto a Jean Luc Montaigner... che crede nell'Omeopatia e nella memoria dell'acqua?

(La troppa libertà può dare alla testa? A forza di percorrere terreni impervi si rimane aggrovigliati tra i rovi? Boh?)

Silvio Caggia ha detto...

@Red Turtle
Sì, mi riferivo al fatto che premi Nobel come Montagnier hanno denunciato i danni da vaccino.
Puoi ambire al Nobel e dare del cretino a tutti quelli che sono perplessi sulle vaccinazioni, compreso un Nobel?
Puoi immaginarti di criticare chi è contro l'obbligatorietà e stringere la mano al Re di Svezia?

RED TURTLE ha detto...

Non credere che il Nobel sia dopo tutto un premio così serio. Ovviamente bisogna fare una scoperta molto innovativa, in base ad un protocollo sperimentale serio, riconosciuta dalla comunità scientifica internazionale. Si spera anche che ci siano benefici per l'umanità e che le ricadute economiche siano elevate.
Molti paesi hanno una specie di "slot" per il Nobel. Riconosciuti come produttori di pubblicazioni scientifiche (e come contributori a grandi progetti di ricerca mondiale, come il CERN oppure ITER), si valuta il loro impatto su altre pubblicazioni di rilievo, e infine l'impatto "spettacolare che può avere sull'opinione pubblica.
Ad esempio il "Nerve Growth Factor" scoperto da Rita Levi Montalcini mi sembra sia stato premiato (oltre che per lo "slot disponibile") anche per le forti pressioni della Fidia e della Serono, se ricordo bene. Poi in realtà non ha avuto applicazioni pratiche. Essere ebrei o pro-ebrei aiuta...

Mario Massa ha detto...

@Red Turtle
Scusate l'OT, ma siccome metti un link a una pagina di Wiki da te realizzata non posso non esortare ad evitare di realizzare su Wiki voci al di fuori delle proprie competenze specifiche. Può essere che tu, medico, sia anche un esperto in ingegneria nucleare, ma guardando ciò che hai scritto ho qualche dubbio.

Dici che non hai fatto la versione italiana ma qui:
https://it.wikipedia.org/wiki/Smantellamento_degli_impianti_nucleari
la trovi anche se sono state tolte alcune considerazioni discutibili presenti sulla versione originale: se non l'hai fatta tu significa che qualcun'altro ha preso per buoni i tuoi dati e ha tradotto il tutto, esempio di come si rischi in questo modo di inquinare un fondamentale mezzo di divulgazione scientifica come Wiki.

Premetto che sono contrario alla realizzazione di nuove centrali nucleari con la tecnologia attuale, ma per motivi tecnici, non ideologici.

Su 22passi, come nella tua pagina dichiari che il costo del decommissioning sarebbe altissimo, ma sono poi proprio i dati che riporti che ti smentiscono: come sa qualunque ingegnere del settore (e certamente lo sa anche Rubbia) il costo del decommissioning è praticamente nullo (pur essendo una operazione lunga e complicata).
Infatti esso avviene a fine vita della centrale (tipicamente 30-40 anni) ed è pari (a parte i piccoli reattori sperimentali) solo al 15-20% del costo iniziale della centrale (il costo del decommissioning di quelle più recenti, cosa che avverrà fra decine di anni, dovrebbe essere notevolmente più basso come confermato dalla media stimata di 320 $/kW che riporti). Anche trascurando la capitalizzazione degli interessi, il costo del decommissioning sul kWh prodotto è irrisorio (< 1 cent), più basso di quello dei pannelli solari.

Daniele Passerini ha detto...

@Mario
...il costo del decommissioning è praticamente nullo...
Non ci posso credere?! :(((((
Praticamente nullo, certo... per la nostra generazione che scarica il conto su quelle future!!!!!!!!!!!!!

RED TURTLE ha detto...

http://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/torino_bambina_morta_culla_vaccino_asl-1755584.html

RED TURTLE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
RED TURTLE ha detto...

In Italia il costo del decommissioning nucleare tende ad essere piuttosto basso per due ragioni:
1) Non e MAI stato completato per NESSUN reattore nucleare italiano (nessun edificio è giunto allo status di "greenfield").
2) Non e MAI stato individuato un luogo per il deposito definitivo delle scorie nucleari ad alta attività (le barre d'uranio dopo 10 anni d'immersione in vasca), che non si sa se andranno a Saluggia (molto a monte rispetto alla pianura Padana) o chissà dove.
3) Molti dei rottami a media-bassa attività sono state scaricate dalla NDRANGHETA assieme alle NAVI DEI VELENI (come quella di CETRARO) in luoghi come lo IONIO ma anche nel Tirreno al largo della Calabria.
4) Tra MOGADISCIO e CHISIMAYU sono stati sistemati, neanche interrati, migliaia di fusti radioattivi (da scorie francesi e italiane). E altri sono stati semplicemente lanciati nell'Oceano Indiano... ormai è conosciuto come l'INDIAN HOT SPOT dovuto all'ITALIAN JOB.

https://www.expertsure.com/2011/03/27/more-illegally-dumped-radioactive-waste-found-on-somalias-coast/

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2014/04/italia-ndrangheta-nucleare.html

Mario Massa, qui non sei sulla Wikipedia Italiana, che è governata dai BIMBIMINCHIA ASSERVITI... TU HAI APERTO IL VASO DI PANDORA... IO DISTRUGGERO LA TUA CREDIBILITA... CON CENTINAIA DI ARTICOLI!

RED TURTLE ha detto...


Mario Massa, spiegami ACCURATAMENTE perché il costo del decommissioning del nucleare sia nullo.

La pagina italiana sul Decommissioning Nucleare è proprio una gran merdata (volendo essere educati) perché ero proprio stufo delle intromissioni e delle censure opperate dalla lobby Dwalin & Black Cat (il primo ingegnere nucleare altoatesino; il secondo un impiegato dell'ENEL, associata all'epoca alla nuclearista EDF... alla faccia della libertà e dell'indipendenza di Wikipedia... quante panzane!)

Glielo devi spiegare anche a tutti i pescatori dell'Oceano Pacifico settentrionale.

Ecco, volete conoscere una delle principali cause dell'autismo... (Giappone principale paese colpito)... IL NUCLEARE DA FISSIONE... addirittura sembra che infinitesimali particelle di uranio (gamma emettitore) o plutonio (alfa), stiano producendo delle cavità o cisti nel cervello, simili alla leuco-encefalopatia spongiforme.

A tutti quelli che difendono il nucleare da fissione consiglio di mangiare il "FAST FOOD", ossia le polpette di pesce tritato giapponese, con tutti i tumori e le malformazioni tolte oppure tritate assieme alla parti apparentemente sane.

TI ASSICURO DECENNI DI BATTAGLIA.

RED TURTLE ha detto...

Ho un amica che abita ad Hiroshima. Posso farmelo spedire quando vuoi...

A tutti quelli che difendono il nucleare da fissione consiglio di mangiare il "FAST FISH", ossia le polpette di pesce tritato giapponese, con tutti i tumori e le malformazioni tolte oppure tritate assieme alla parti apparentemente sane.

Mario Massa ha detto...

@Red Turtle
"Mario Massa, spiegami ACCURATAMENTE perché il costo del decommissioning del nucleare sia nullo. "

Prima di tutto, e lo dico anche a Daniele, per costo del decommissioning si intende lo smantellamento di una centrale che ha operato normalmente (nel mondo ce ne sono circa 500) fino a rimettere tutto ciò che è nella area ove essa sorgeva nelle condizioni precedenti l'esistenza della centrale. Qualunque altro costo imputabile alla centrale (come i danni dovuti a un incidente come nel caso Fukushima) non ha nulla a che vedere con il decommissioning.

Nel caso delle centrali nucleari il costo del decommissioning non è scaricato sulle generazioni future perchè a fine vita della centrale ci si trova con un accantonamento fatto apposta (fondo di decommissioning), ottenuto principalmente mediante una piccola quota sul prezzo di vendita del kWh (tipicamente 0.35 cent). Tale fondo è sotto controllo governativo (normalmente del ministero dell'industria).

Quando si confronta il costo del kWh nucleare con gli altri (esempio il carbone) il costo per il fondo di decommissioning è già conteggiato, quindi dire che a fine vita occorrerà tirare fuori 500 milioni o anche un miliardo di euro è una falsità: sono già stati conteggiati e accantonati.
Ovviamente fanno eccezione quelle centrali che per un motivo o per l'altro hanno prodotto molto meno del previsto (come la nostra Caorso, chiusa dopo il referendum, o quelli piccoli sperimentali, o il Superfoenix che essendo uno dei pochissimi reattori veloci realizzati ha avuto vita travagliata).

Silvio Caggia ha detto...

@Mario Massa
@Red Turtle
Perché non dedicate un post sull'argomento?
Io lì poi vorrei chiedere a Mario come pensa con 0,35 cent a kWh di pagare delle attività di decommissioning che impegneranno l'azienda per un centinaio d'anni. Io temo non bastino per pagare gli stipendi ai dirigenti...
E con quali soldi pensa poi di pagare il waste management per i prossimi migliaia di anni...
Sebbene attualizzati temo che non ci paghi nemmeno un metronotte...


http://aspoitalia.blogspot.it/2011/03/costi-di-chiusura-del-ciclo-di-vita.html?m=1

Mario Massa ha detto...

@Silvio
"Io lì poi vorrei chiedere a Mario come pensa con 0,35 cent a kWh di pagare delle attività di decommissioning che impegneranno l'azienda per un centinaio d'anni"

Se hai letto ciò che hai linkato avrai visto che questa è anche (circa) la cifra cui arriva Domenico Coiante. Se il governo USA ha stimato solo 1/4 di tale cifra il problema effettivamente è serio. Come sai io analizzo le cose dal punto di vista scientifico. Se poi la politica non fa il suo mestiere non posso imputare di questo una tecnologia. Ho letto che anche la corte dei conti francese è preoccupata perchè secondo alcune stime avrebbero a deposito nel fondo per il decommissioning solo la metà del necessario. Sarà vero? Resta il fatto che erano i governi a dover vigilare. La scelta di accantonare la cifra necessaria durante la vita della centrale in modo da avere costi nulli in futuro di per sè mi pare corretta.
Ma in ogni caso sono solo soldi e quando sarà ora li tireranno fuori. I problemi delle attuali centrali nucleari sono ben altri e Fukushima insegna.

Mario Massa ha detto...

@Silvio
Con quanto detto sopra non intendo dire che i conti di Domenico Coiante siano corretti. Non li ho controllati e a occhio commette un errore, ma essendo in OT non mi pare il caso di approfondire.

Daniele Passerini ha detto...

@Mario
Fammi capire, hai fatto orecchie da mercante tutte le volte (centinaia!) che ti abbiamo invitato a capire che la scienza, purtroppo, non può che soggiacere alle scelte della politica (e quindi tendere a compiacerla) in quanto è proprio la politica che alloca le risorse per la ricerca scientifica.
E ora te ne esci fuori affermando che non riguarda la scienza se la politica ha "barato" non mettendo da parte le risorse per coprire i costi del decommissioning...
Tu come cittadino del mondo, che lascierà questo mondo alle generazioni future, pensi che sia eticamente corretto per uno scienziato affermare ai giorni d'oggi che i costi del decommissioning siano bassi?!???
Perché, sia inteso, sei liberissimo di autoprenderti per il culo se così ti piace, ma abbi il buon gusto di non pigliare per il culo figli, nipoti e pronipoti!

Giancarlo Rossi ha detto...

Vedi, questo è il problema... che per il nuclearisti-fissionisti esiste un "Mondo Ideale", dove le centrali nucleari non esplodono per qualche esperimento dei tecnici, dove non ci sono terremoti, dove non ci sono terroristi islamici pronti ad attaccare con un RPG le vasche di refrigerazione a lungo termine del combustibile nucleare, ecc.

Dove non ci sono lampi di tempesta che colpiscono i trasformatori (com'è avvenuto al reattore di LaSalle vicino a Chicago), che provocano l'arresto delle pompe di refrigerazione per mancanza di energia elettrica, dato che funzionano con l'elettricità immessa nella rete pubblica dai trasformatori (anche se in corso di SCRAM, la produzione di calore PROMPT di un reattore nucleare immediatamente dopo l'arresto è pari a circa 10-5% della potenza termica prevista. Se si fermano le pompe può accadere quel che è accaduto a Fukushima... esplosione di bolle d'idrogeno dopo qualche giorno (e Dwalin continuava a sostenere che fosse uno SCRAM o addirittura un cold-shutdown). Hanno dovuto allagare il dry-well e poi l'acqua evaporata in pressione l'hanno fatta spurgare dalle torri di sfiato (che non so se fosse filtranti)... e chissà perché proprio in quei giorni i contatori di radioattività erano spenti. (storia descritta da "pissingontheroses.blogspot.it)

Dove le miniere di uranio non sono come quelle dello Tchad, che inquinano vastissimi territori, l'aria il terreno e la poca acqua potabile.

Il costo di smantellamento di un reattore nucleare moderno di potenza di medie dimensioni (come Crystal River) dove praticamente non è accaduto quasi niente... ossia una delaminazione del cemento armato nella cupola... supera il MILIARDO di DOLLARI.

Ora, ad esempio per il reattore POLYWELL, nella versione di prototipo pre-industriale (paragonabile come stadio al Joint European Torus) ... NON si sono trovati 500 Milioni di dollari per poter costruire un reattore sperimentale a fusione a confinamento elettrostatico da 100 MWe. Un reattore che consuma BORO e PROTONI (costo bassissimo), senza produrre neutroni (a differenza delle previsioni per ITER) che provocano l'attivazione neutronica e dunque forte radiazione indotta (tutte voci che ho tradotto per Wikipedia prima di essere stato cacciato via malamente).

La prossima "catastrofe" praticamente annunciata è il danno che subirà la DIABLO CANYON NPP... si prevede che la faglia di San Andreas produrrà un terremoto superiore al grado 8,0 Richter. Se per quella centrale (con due reattori), che praticamente si trovano sopra un dirupo, arriva un terremoto 7.5 praticamente è garantito che qualche tubo si stacca e si ha la perdita del coolant se non proprio l'arresto delle pompe.

Dobbiamo vivere così? Con queste paure?

La gente dovrebbe rinunciare al SUV da 25.000 euro e farsi installare 15.000 euro di pannelli solari sul tetto, del tipo migliore con la lastra di rame sotto (che si ricicla per futuri pannelli).

Meno male che ogni tanto qualche Santo ci mette la mano, come ad esempio nella SAN ONOFRE NPS (poco a Sud di Los Angeles)... centrale che vibrava alla grande dopo la modifica al sistema di raffreddamento.

Ovviamente di sera e di notte non si ha energia solare, ed è per questo che dobbiamo ringraziare D-o per aver creato Robert Bussard e Andrea Rossi!

RED TURTLE ha detto...

MEDICO "RADIATORE"... come vedete è un Grande...
anzi è proprio voluminoso nel senso di spazio che
riesce ad occupare, in modo non proprio elegante!

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10209415153637670&set=a.1597822947361.2079004.1289618194&type=3&theater

Silvio Caggia ha detto...

le immagini valgono mille parole...

https://i2.wp.com/vaccinationdilemma.com/graphs/Chapter2/Fig7_AfricaMortRates.png

https://i1.wp.com/vaccinationdilemma.com/graphs/Chapter2/Fig8_IndiaMortRates.png
se volete anche le parole...

http://nocompulsoryvaccination.com/category/vaccination/polio/

Silvio Caggia ha detto...

schizofrenia in parlamento...

http://www.camera.it/_dati/leg17/lavori/schedela/apriTelecomando_wai.asp?codice=17PDL0052160

Silvio Caggia ha detto...

Mi raccomando tenetevi leggeri per domani a pranzo...

http://www.informasalus.it/it/articoli/vaccini-documenti-segreti-aifa.php

Silvio Caggia ha detto...

Conferenza stampa Codacons

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10211359720661059&id=1602502381

superpyno ha detto...

Mi sembrano dati ampiamente sottostimati.
Il Veneto ha riferimenti 25 volte più alti...se fosse questo il fattore di conversione ...
Sarebbe interessante cercare di fare una tabella degli ultimi dieci anni.

RED TURTLE ha detto...

‘Game-changer for autism’: 100-year-old drug reverses symptoms, study finds
Published time: 30 May, 2017 18:08

https://www.rt.com/usa/390222-autism-research-suramin-symptoms

Mario Massa ha detto...

@Daniele
"E ora te ne esci fuori affermando che non riguarda la scienza se la politica ha "barato" non mettendo da parte le risorse per coprire i costi del decommissioning..."

Se mi dai il permesso proseguo nell'OT (non iniziato da me). Per ora rispondo stringatamente: sì, è colpa della politica: la scienza ha reso possibile la realizzazione delle centrali, poi la politica le ha comprate da aziende che le hanno costruite e aveva il dovere di controllare come dovrebbe fare su impianti petrolifici, chimici e pericolosi in genere (che infatti non controlla, vedi Bhopal, Seveso, ecc).

@Giancarlo Rossi
"Vedi, questo è il problema... che per il nuclearisti-fissionisti esiste un "Mondo Ideale", dove le centrali nucleari non esplodono per qualche esperimento dei tecnici"

Sulla sottovalutazione dei rischi delle attuali centrali ti do assolutamente ragione (anche se "esplodono" fa venire in mente una esplosione nucleare che è impossibile). Se persino i giapponesi sono riusciti a costruire un reattore sulla costa soggetta a Tsunami con i gruppi di soccorso a solo 6 metri dal livello del mare è ovvio che ci sia da essere preoccupati.

Sulla guerra alla fissione senza se e senza ma non siamo d'accordo: reattori intrinsecamente sicuri sono possibili (e prototipi già realizzati). Gli HTR aprirebbero definitivamente la strada all'utilizzo dell'idrogeno e questo non è da sottovalutare. Come ho detto a Daniele la politica non dovrebbe bloccare la scienza, ma controllarla in modo stretto nell'interesse di tutti.

Daniele Passerini ha detto...

@Mario
Se mi dai il permesso proseguo nell'OT (non iniziato da me). Per ora rispondo stringatamente: sì, è colpa della politica: la scienza ha reso possibile la realizzazione delle centrali, poi la politica le ha comprate da aziende che le hanno costruite e aveva il dovere di controllare come dovrebbe fare su impianti petrolifici, chimici e pericolosi in genere (che infatti non controlla, vedi Bhopal, Seveso, ecc).
Mario, tu riesci a fraintendermi sempre. Certo che è colpa della politica, sono il primo a dirlo. Certo che la scienza in sé non ha alcuna responsabilità, ovvio. Quello che tu non vuoi accettare è che la politica ("politica" in senso sociologico) penetra e condiziona la scienza - che non è un compartimento stagno - in quanto la scienza la fanno le persone e le persone, o sono oneste e pure al 100%, o sono manipolabili dalla politica.
Che politica, scienza e religione dovrebbero essere mondi a sé siamo ovviamente d'accordo, figuriamoci, ma tra il dover essere e l'essere c'è di mezzo l'oceano della complessità del reale.
Per questo insisto che quando affermi che i costi di decommissioning delle centrali sono bassi o sei in mala fede, o sei più candido del Candido di Voltaire! ;)

RED TURTLE ha detto...


http://beforeitsnews.com/self-sufficiency/2017/06/michio-kaku-fukushima-the-end-of-humanity-2519219.html

RED TURTLE ha detto...

La pagina sui reattori nucleari di III generazione su Wikipedia l'ho tradotta Io. E ti posso dire che:
1) NON esiste alcun reattore HTR commerciale nel mondo. 2) Se funzionano ad acqua ad alta temperatura si può sempre verificare la formazione di bolle di idrogeno che tendono a ricombinarsi con l'ossigeno... causando esplosioni come Fukushima. 3) Se spendendo 500 Milioni di dollari possiamo avere un reattore POLYWELL che funziona per fusione nucleare di BORO e IDROGENO (senza emettere neutroni)... perché dobbiamo buttare il nostro tempo ancora con i reattori a fissione di Uranio e/o Torio
4) I "nuovi" reattori nucleari in USA sono per la maggior parte i vecchissimi reattori di 30 anni fa, che sono stati risistemati, spesso malamente!
(Dove sta il core-catcher, il doppio contenimento, ecc?).
5) L'industria nucleare a fissione è una industria a irresponsabilità totale, visto che lascia scorie che dovranno essere custodite e vigilate per 10000 anni.
6) Forse si salvano da questa mia critica i reattori moderati ad acqua pesante, che possono servire per produrre radio-farmaci come il radio-iodio.

Giancarlo

PS-> I reattori a fissione sono obsoleti come lo sono i tubi catodici e le valvole termoioniche. Non li producono più. Praticamente nessuno li vuole più.

Mauro elia ha detto...

OT:

http://www.brilliantlightpower.com/wp-content/uploads/papers/Hydrino-Blast-Power-Paper-053117.pdf

Mario Massa ha detto...

@Red turtle
" NON esiste alcun reattore HTR commerciale nel mondo"

Ma esistono vari prototipi (di potenza superiore a qualche MW) fin dagli anni '90 che hanno mostrato che la tecnologia è perfettamente industrializzabile. Prototipi a sali fusi funzionanti anche a Torio sono stati realizzati già 50 anni fa.

"Se spendendo 500 Milioni di dollari possiamo avere un reattore POLYWELL che funziona per fusione nucleare di BORO e IDROGENO (senza emettere neutroni)... perché dobbiamo buttare il nostro tempo ancora con i reattori a fissione di Uranio e/o Torio"

In realtà non esiste alcun prototipo funzionante (nemmeno da laboratorio) di Poliwell. La massima potenza che i sostenitori dicono di avere prodotto è di 1 mW (1 milliwat). E' un sistema simile al Fusor (che viene utilizzato in laboratorio come sorgente di neutroni) antagonista di Iter e Demo per i quali stiamo buttando miliardi da decenni (e che almeno hanno raggiunto per pochi minuti l'autosostentamento). Continuare a lavorare sulla fusione è semplicemente stupido. Pensare di investire pesantemente su un sistema di fusione alternativo come il Poliwell è stupido^2. Se avessimo utilizzato tutti quei soldi per sviluppare i reattori autofertilizzanti al Torio oggi tutto il mondo genererebbe energia elettrica molto economica con centrali a fissione assolutamente sicure che genererebbero pochissime scorie e con scorte di combustibile per almeno 5000 anni.
Ma c'è sempre Rossi che risolverà il nostro problema energetico.

Mario Massa ha detto...

@Silvio
@Daniele
"Per questo insisto che quando affermi che i costi di decommissioning delle centrali sono bassi o sei in mala fede, o sei più candido del Candido di Voltaire! ;)"

"vorrei chiedere a Mario come pensa con 0,35 cent a kWh di pagare delle attività di decommissioning ...Sebbene attualizzati temo che non ci paghi nemmeno un metronotte..."

Rispondo a entrambi in una volta.
Forse non avete idea di quanta energia produca una centrale nucleare. Una centrale medio-grande (ce ne sono di dimensione più che doppie) come quella di Tricastin in Francia, in funzione da 36 anni, produce la stessa quantità di energia elettrica prodotta da tutti i pannelli solari installati in Italia (con la differenza che li produce sia di giorno che di notte, in inverno come in estate). Questo vuol dire che a 0.35 cent a kWh nel suo fondo per il decommissioning oggi ci sarebbero già 3 miliardi di euro che continueranno a crescere se, come ci si aspetta, la centrale continuerà a lavorare per almeno altri 10-15 anni.
Quanto guadagna quel metronotte?

Daniele Passerini ha detto...

@Mario
Ma c'è sempre Rossi che risolverà il nostro problema energetico.
E volesse Dio! :)))
Ma grazie al Cielo non sei nelle condizioni di risolverceli tu: se no ci riempiresti di centrali nucleari a fissione!!!!!!!!! :/

Daniele Passerini ha detto...

@Mario
Rispondo a entrambi in una volta.
Forse non avete idea di quanta energia produca una centrale nucleare...

Ero convinto che la tragedia di Fukushima avrebbe finalmente aperto gli occhi a TUTTI... ma tu sei la dimostrazione concreta che i mostri non sono prodotti solo dal sonno della ragione: li genera anche l'insonnia della ragione!!!!!!!!! :/

Silvio Caggia ha detto...

"In Francia, lo smantellamento della centrale nucleare di Brennilis in Bretagna, un impianto da 70 MW, è già costato circa 480 milioni di euro (20 volte i costi stimati) ed è ancora incompleto dopo 20 anni."
E questo ha prodotto 1 centesimo dell'energia di Tricastin.
Sei d'accordo che su questo con 0,35 cent non ce l'avrebbero mai fatta a pagare solo il decommissioning?
Ce ne sarebbero voluti 35 di centesimi a kWh se faccio bene i conti... Una cifra superiore al prezzo finale del kWh... Assurdo!
E dopo il decommissioning ti devi ancora preoccupare di tenere in sicurezza per almeno 10000 anni le scorie radioattive...
Non avanzeresti i soldi per pagare nemmeno un metronotte (era una battuta), mentre dovresti spendere molto di più di un semplice metronotte...
A meno che decidi che butti i bidoni in un buco, metti un cartello di pericolo e te ne dimentichi per 10000 anni, o ti rivolgi alla mafia e li fai buttare sul fondo del Mediterraneo...

Alessandro Pagnini ha detto...

".... o ti rivolgi alla mafia e li fai buttare sul fondo del Mediterraneo....."

Daiiiiii....mi piace. Si fa? ;-)

Sai poi che pesci sorprendenti ci capita di vedere? Minimo con tre occhi! :-D

RED TURTLE ha detto...

La compagnia dei reattori modulari è stata dissolta,
non trovano investitori, assicuratori e l'opinione pubblica è contraria.

https://en.wikipedia.org/wiki/B%26W_mPower

Mario Massa ha detto...

@Daniele
"Ero convinto che la tragedia di Fukushima avrebbe finalmente aperto gli occhi a TUTTI"

Infatti ho scritto che dopo quel disastro ho cambiato idea e penso che centrali come quelle attuali non si devono più costruire. Dirò di più: è stata una follia costruirle.
Ma è come pensare che dopo lo Zeppelin costruire un dirigibile sia una follia: la follia era riempirlo di idrogeno anzichè di elio come quelli attuali.

@Silvio
"Sei d'accordo che su questo con 0,35 cent non ce l'avrebbero mai fatta a pagare solo il decommissioning?"

Te l'ho scritto io che tale valore è valido per centrali normali e non per centrali sperimentali o di piccolissima potenza. Il tuo è cherry picking.

"E dopo il decommissioning ti devi ancora preoccupare di tenere in sicurezza per almeno 10000 anni le scorie radioattive..."

Gli attuali reattori utilizzano solo l'uranio 235 che è solo lo 0.7% dell'uranio naturale, quantità che viene utilizzata solo in parte durante il processo di arricchimento. Tutto il resto (uranio impoverito)viene utilizzato per vari usi ma in realtà ce nè troppo ed è solo un costo stoccarlo (anche se di per sè non è pericoloso). Di quel (circa) 0.5% una buona parte rimane come scoria altamente radioattiva dopo che le barre sono state più volte riprocessate. In definitiva dell'uranio estratto utilizziamo solo lo 0.5-0.6%. Ti pare ragionevole? E' come tagliare alberi per farci stuzzicadenti, ma col metodo Tognazzi: 1 albero uno stuzzicadente. Per confronto un reattore termico al Torio utilizzerebbe il 60% del combustibile. I più ottimisti pensano che l'uranio presente nei depositi di scorie un giorno sarà recuperabile per bruciarlo in reattori autofertilizzanti, ma ho seri dubbi che ciò sara possibile per tutti gli attuali depositi di scorie.

Le attuali centrali PWR o BWR utilizzano uranio che, come dici tu, presenta radiotossicità del combustibile esausto per decine di migliaia di anni. La radioattossicità scende sotto a quella dell'uranio naturale (che è molto bassa) dopo circa 1 milione di anni. Il combustibile esausto delle centrali termiche al Torio (esempio a sali fusi, ma dovrebbe valere anche per gli attuali PHWR) presentano radioatossicità sempre inferiore a quella dell'uranio naturale e dopo 10.000 anni sono sotto alla radiotossicità del torio naturale che è 100 volte inferiore a quella dell'uranio naturale. In pratica dopo 300 anni non c'è più alcuna pericolosità.
Questa immagine dovrebbe chiarirti le idee: https://it.wikipedia.org/wiki/Torio#/media/File:Nuclear_waste_decay_it.svg

L'utilizzo del Torio è senz'altro più difficoltoso, ma non è credibile che non si siano realizzate centrali al Torio per motivi tecnici: centrali sperimentali sono state realizzate già negli anni '60; la Candu ha sempre scritto sul suo sito che i suoi reattori con piccole modifiche potevano bruciare Torio .
Adesso, con 500 centrali installate si sono accorti che l'uranio a basso costo di estrazione scarseggia e che 500 centrali con efficienza così bassa hanno prodotto una grossa quantità di scorie radioattive. A me pare una follia e capisco come tutto questo porti a pensare che qualunque cosa sia meglio di un reattore a fissione senza alcun distinguo sul come sia fatto e che combustibile usi. Io però sono convinto del contrario. Se il Padreterno ci ha messo a disposizione questo mezzo per produrre energia dubito che l'abbia fatto solo per permettere la distruzione di Hiroshima e Nagasaky.

Alessandro Pagnini ha detto...

"...Se il Padreterno ci ha messo a disposizione questo mezzo per produrre energia dubito che l'abbia fatto solo per permettere la distruzione di Hiroshima e Nagasaky..."

Caro Mario, temo che il padreterno di queste cose si occupi pochino, ma si tende a tirarlo spesso in causa pensando di poterne decifrare i disegni. Qualche negriero sosteneva, ad esempio, che se il padreterno non avesse voluto che i negri fossero stati sottomessi, avrebbe fatto nascere bianchi anche loro. E qualcuno che si intende parecchio di opinioni divine, come gli ebrei più ortodossi, ritiene di avere avuto solenne promessa dalla diretta parola di Yahveh che il suo popolo (gli israeliti)dominerà, con pieno diritto, in quanto per concessione divina, i popoli dei 'gentili' che saranno destinati a divenire 'schiavi' di Israele. Loro aspettano il messia, tu il torio e le centrali sicure, noi Rossi(io mi entusiasmo più per il 6 al superenalotto, ma nel frattempo aspetto anche Rossi ;-) ), altri Godot....è tutto un aspettare! ;-)

Robbins ha detto...

"Il tuo è cherry picking"

Quindi devo ritenere che la tonnellata di Curio 247-248 (emivita rispettivamente di 1,5 x 10sup7 e 3 x 10sup5 anni, alfa emettitori puri) prodotte da un piccolo reattore sperimentale nel corso della sua vita operativa siano da rubricare come cherrypicking.

Detesto i cretini e chi è in malafede.

Mario Massa ha detto...

@Robbins
"Detesto i cretini e chi è in malafede."

Un elemento con la emivita di dieci milioni di anni praticamente non è radioattivo. Se poi emette solo alfa, a meno di mangiarlo, che pericolo ha?

Un piccolo reattore sperimentale genererebbe nella sua vita una tonnellata di Curio? Questa non l'avevo mai sentita. Considerando che bombardandolo con alfa si ottiene Californio che costa 20 milioni di euro al grammo mi pare che non sarebbe un problema smaltirlo. Ma evidentemente sono un cretino.

Mario Massa ha detto...

@Alessandro
Alessandro, quante cose conosci che siano solo negative? Io nessuna, persino il veleno dei serpenti cura malattie. Possibile che solo la scoperta di Fermi non abbia applicazione utile e sia servita solo per costruire le bombe atomiche? O non è più probabile che dopo 80 anni per una serie di motivi che poco hanno a che fare con la Scienza non siamo ancora riusciti a sviluppare un sistema sicuro per utilizzarla ma che sia solo questione di volerlo fare veramente?

Robbins ha detto...

CVD ( = Come Volevasi Dimostrare)

https://www.orau.org/ptp/Library/accidents/la-13638.pdf

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mario

Tranquillo, era solo una battuta :-)
Quattro o cinque anni fa mi entusiasmai anch'io per le centrali al torio, leggendo qualche articolo che ne decantava i vantaggi. Dieci e più anni fa, mi entusiasmai pure per ITER, pensa tu che scherzi gioca l'inesperienza. Sei anni fa per Rossi e ancora devo capire se sto prendendo l'ennesimo granchio. Come vedi la battuta era anche e forse soprattutto per me stesso.
Ogni scoperta è comunque buona almeno per la conoscenza che porta, poi, come dicevate tu e Daniele poco sopra, entrano in ballo la politica e la natura umana e di conseguenza si decide l'uso che della scoperta si farà. Lì spesso casca l'asino. Comunque ben venga il nucleare a fissione, se si risolvono i problemi più spinosi connessi a quella tecnologia.
Mi compiaccio con me stesso: un'affermazione così, nemmeno Lapalisse avrebbe osato profferirla.... :-D

Silvio Caggia ha detto...

Sud Sudan... 15 bambini morti per la vaccinazione contro il morbillo.
Tra l'altro... Parliamo di un paese con 2300 casi di morbillo all'anno (dati 2016)... Mentre noi ne abbiamo molti di più (dati 2017).
Ma loro hanno 28 morti all'anno, di morbillo... Mentre noi ne abbiamo zero da decenni.
Che strana malattia questo morbillo, uccide in base al paese in cui si trova...

http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2017/06/02/sud-sudanvaccini-sbagliatistrage-bimbi_a9c6d78e-3eae-4d56-bf86-b8049b642896.html

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/sud-sudan-vaccini-avariati-muoriono-bambini-crisi-umanitaria-morbillo-e294ac97-8296-4df9-889a-cde24c82aec6.html

Silvio Caggia ha detto...

Che si siano dimenticati a parte un pezzo di notizia?
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Sud-Sudan-uno-su-tre-senza-cibo-21e4aaa8-254c-4eae-9d88-c8121d5b005b.html

I bambini non hanno cibo? Giochino all'allegro vaccinista...

Silvio Caggia ha detto...

Intanto il Consiglio di Stato francese obbliga il governo a rendere disponibile il vaccino trivalente al posto dell'esavalente...
http://www.conseil-etat.fr/Actualites/Communiques/Vaccination-obligatoire

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio
I bambini non hanno cibo? Giochino all'allegro vaccinista...
Vaccini al posto delle brioches di Maria Antonietta: insomma, due secoli e passa di progresso (non) sono passati invano! :D

RED TURTLE ha detto...

EVENTI SEMPRE PIU' GRAVI: ASSASSINATO RICERCATORE
ANTI-VACCINI...

http://ilnuovomondodanielereale.blogspot.it/2017/02/assassinato-il-giornalista-che-indagava.html

Dire che i vaccini sono "sicuri" oppure "non sicuri" è una stupidaggine... si può parlare di sicurezza o di insicurezza "statisticamente accettabile" oppure "statisticamente inaccettabile".

Come per l'industria dell'auto... non mi potete venire a dire che una vecchia 500 a carburatore (col serbatoio della benzina davanti) è sicura come una Tesla col motore elettrico... eppure secondo la legge possono circolare ancora.

Ci sono problemi anche legali... se un vaccino causa danni gravi ogni 1000 persone, e se l'indennizzo ammontasse a 1 milione di euro a persona, ogni vaccino pericoloso andrebbe gravato di 1000 euro di assicurazione (oltre al costo del vaccino).

Ora, vaccini "abbastanza sicuri" esistono... la trivalente Difterite-Tetano-Pertosse, è costituita da due Anatossine (ossia la tossina tetanica e la tossina difterica inattivate-denaturate dal calore) e il vaccino acellulare per la Bortedetella Pertussis, che non muteranno mai.

Poi c'è quello per l'epatite B (una proteina elaborata da batteri (o lieviti?) sottoposti ad ingegneria genetica (ma credo sia ricco di alluminio).

Infine ci sono quelli "pericolosi" come il ceppo Urabe per il virus della Parotite (il ceppo Jeryl-Lynn è meno pericoloso). Poi quello un po meno pericoloso, e un po più utile ossia quello per la Rosolia.

Metterli assieme non ha senso, se non per l'industria.

RED TURTLE ha detto...

Unica nota positiva: Robert De Niro e Donald Trump hanno fatto la pace...

Errata corrige: il batterio era Bordetella Pertussis.

Posta un commento

22passi è un blog non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti dovrebbe appartenere solo ai rispettivi autori. In ogni caso (cfr. Sentenza Corte di Cassazione n. 54946 del 27 dicembre 2016), le persone fisiche o giuridiche che si reputassero diffamate da determinati contenuti, possono chiederne la rimozione contattando via email l'amministratore del blog (vd. sezione "Contatti") e indicandone le "coordinate" (per es. link, autore, data e ora della messa on line).

Related Posts with Thumbnails